Il Reliquiario di San Carlo da Sezze

           Precedente Home Successiva 

 

 

 

 

Ci scusiamo per il disagio il sito

verrà aggiornato a breve

 

 

 

 

 

San Carlo  a Sezze!  

 

Il Reliquiario di San Carlo da Sezze

Monsignor Loris Capovilla tra Giovanni XXIII e San Carlo da Sezze

Il Vescovo Mariano Crociata incontra la comunità di Sezze

Padre Nicola Macale in visita alla casa natale

Inaugurazione dell' Epigrafe Commemorativa della Nascita di San Carlo

Mons. Giuseppe Petrocchi nuovo Arcivescovo de L'Aquila

Celebrazione di apertura del IV Centenario

Premio Letterario, Grafico - Pittorico e Multimediale

Festa dei Santi Patroni di Sezze 2013

Le Confraternite a Sezze tra passato e presente

Programma Manifestazioni

Sezze e la Diocesi in festa

Mostra sui manoscritti di San Carlo

 

 

 

Home
Le Confraternite a Sezze tra passato e presente
Centro Studi San Carlo da Sezze
Monsignor Loris Capovilla tra Giovanni XXIII e San Carlo da Sezze
Il Reliquiario di San Carlo da Sezze
Il Vescovo Mariano Crociata incontra la comunità di Sezze
San Carlo  a Sezze!
Padre Nicola Macale in visita alla casa natale
Inaugurazione dell' Epigrafe Commemorativa della Nascita di San Carlo
Mons. Giuseppe Petrocchi nuovo Arcivescovo de L'Aquila
Celebrazione di  apertura del  IV Centenario
Sezze e la Diocesi in festa
Festa dei Santi Patroni di Sezze 2013
Premio Letterario, Grafico - Pittorico e Multimediale
Programma Manifestazioni
Mostra sui manoscritti di San Carlo
399° Anniversario della Nascita
Concerto per il Papa
50° della Canonizzazione di San Carlo
Rassegna Polifonica "L'Attesa"
Natività in Casa San Carlo
Trafitto dall'Eucaristia
150 Anni dell'Unità d'Italia
Poesia e spiritualità nelle opere di San Carlo da Sezze
I Santi venerati nella tradizione spirituale e popolare di Sezze
San Carlo da Sezze a Loreto
Sagra del Carciofo 42° edizione
La cultura contadina e le tradizioni della terra di San Carlo
La Resurrezione
Conferenza su San Carlo da Sezze
Mostra Iconografica sulla Natività
Presepe Artistico
San Carlo e il suo paese…Sezze
Il Centro Studi e la Sacra Rappresentazione del Venerdì Santo
Le vie di Roma nella Regione Lazio
San Carlo da Sezze e la  Passione di Cristo
Concerto Notte Tricolore
Eventi e manifestazioni
Sabato 9 maggio benedizione del Crocifisso
Programma manifestazioni
La Stimmatizzazione al cuore
Natale con San Carlo
La Corale San Carlo a Segni
Cori di voci bianche in concerto
L'altare del Crocifisso
La visita dei frati all' I.S.I.S.S.
Le scuole di Sezze in visita alla casa di S.Carlo
I giovani di S.Domitilla nella casa di S.Carlo
Ultime esibizioni della Corale
2 agosto 1959
Libri pubblicati
Storia di Sezze
Cattedrale di Santa Maria
Itinerario ai luoghi di S. Carlo
Una strada per San Lidano
Il restauro delle edicole votive
Corale San Carlo
Illuminata la grande croce
Setini illustri per santita'
L'arte di Tommaso Brusca
S. Carlo mistico di  R. Sbardella
La casa natale di S. Carlo
I conventi di San Carlo
Incontro con San Carlo
San Carlo da Sezze a Carpineto Romano
La forza dell'umiltà
Cenni sulla vita di San Carlo

 

 

Per informazioni, contattare il
Centro Studi "S. Carlo da Sezze"
via Piagge Marine, 39
04018 SEZZE (LT)
sancarlodasezze@sancarlodasezze.it

 

 

 

Hit Counter

contatore visite

 

 

Il Reliquiario di San Carlo da Sezze,

conservato nel convento di Santa Maria Assunta di Baccanello,

 in ostensione nella Cattedrale di Sezze

da domenica 13 aprile fino a mercoledì 23 aprile.

 

 

 

Il Reliquiario che contiene le reliquie di San Carlo, custodite presso il convento dei frati minori di Baccanello, una frazione di Calusco d’Adda (Bergamo), venne donato, come d’uso, dalla Postulazione dei frati minori a Giovanni XXIII in occasione della canonizzazione di San Carlo da Sezze (12 aprile 1959) e dal Papa inviato in dono al Convento Francescano edificato poco  lontano la sua casa natale e in cui aveva emesso la professione nell’ordine francescano secolare.

Per Papa Roncalli quella di San Carlo fu la sua prima canonizzazione e questo incontro sul trono di Pietro con un figlio di San Francesco rappresentò un mirabile auspicio di celeste protezione “francescana” sul suo Pontificato!

La gente di Baccanello e di Calusco d’Adda, nell’onorare il dono Papale, iniziarono a venerare San Carlo con spontaneità e fiducia.

San Carlo lega Sezze e Baccanello per le simili caratteristiche delle due cittadine ed anche per la stessa vocazione del lavoro umile nei campi.

Il beato Giovanni XXIII verrà canonizzato  da Papa Francesco il prossimo 27 aprile, insieme al beato Giovanni Paolo II.

Giovanni XXIII, che era nato a Sotto il Monte, paese che si trova a pochi chilometri da Baccanello, giunto al Sommo Pontificato, non si lasciò sfuggire l’occasione di mostrare la sua predilezione al Convento e ai suoi frati, in maniera tangibile e solenne, con il dono del Reliquiario di San Carlo da Sezze.

“I Frati Minori sono i più vicini alla mia vita, perché anch’io sono Francescano… la mattina quando aprivo la finestra, la prima chiesa che vedevo era quella di Baccanello…” (2 febbraio 1961).

Il Convento di Baccanello richiama, quindi, non solo il nome del Beato Giovanni XXIII, iscritto al Terzo Ordine Francescano, ma anche quello di un grande Santo Francescano quale è San Carlo.

Il Reliquiario, che è di pregevole fattura, è stato richiesto dalla Commissione per le Celebrazioni del IV centenario della nascita di San Carlo da Sezze (1613 – 2013), per essere esposto al culto dei fedeli, nel periodo pasquale, nella Basilica  Concattedrale di Sezze.

L’ evento è stato reso possibile grazie alla concessione della Curia Provinciale OFM, Provincia San Carlo Borromeo dei Frati Minori di Lombardia.

Una delegazione della Commissione per le Celebrazioni, composta da Ernesto Carlo Di Pastina, Antonella Bruschi e Lidano Pagani,  si è recata a Baccanello per il ritiro del Reliquiario, accompagnata da Fr. Nicola Macale della Postulazione delle Cause dei Santi della Provincia Romana dell’Ordine dei Frati Minori. La delegazione è stata accolta da Fra’ Marco e Fra’ Lorenzo e dai confratelli della comunità del noviziato.

L’iniziativa si inserisce nel quadro dei festeggiamenti del IV centenario della nascita di San Carlo che prevedono, nel periodo pasquale, anche l’esposizione di tutti i disegni che hanno partecipato al Concorso Grafico Pittorico e Letterario “San Carlo da Sezze”  che ha visto la premiazione dei vincitori lo scorso 6 gennaio.

Verrà inoltre presentato, con una prima proiezione, il DVD sull’ Anno Centenario realizzato dalla Commissione per le Celebrazioni.

 

 

 

 

Monsignor Loris Capovilla tra Giovanni XXIII e san Carlo da Sezze

    

 

   

 

 Telegrammi particolari al neo cardinale dai concittadini di san Carlo

 

Il beato Giovanni XXIII ebbe una particolare devozione al santo francescano Carlo da Sezze (1613-1670) essendo stata la sua prima canonizzazione, presieduta domenica 12 aprile 1959, nella Basilica di San Pietro. Infatti il successivo giovedì 16 aprile, nella Basilica Lateranense, in occasione del 750 anniversario della Regola francescana, dopo aver ricordato ai frati che anche lui era francescano in quanto Terziario, nato nelle vicinanze del convento dei frati Minori di Baccanello, disse parlando in terza persona: «La scorsa domenica in San Pietro gustava una ebbrezza spirituale ineffabile nell'esaltare il nuovo Santo della Chiesa del Signore: San Carlo da Sezze, modestissimo fratello laico dei Frati Minori, a cui la grazia, la purezza, la semplicità, la ispirazione maturarono una corona così fulgida di doni celesti quaggiù e di gloria sovrumana ad incanto nostro, a nostro esempio, a nostra protezione. Tal conventino ancora agreste, ma tanto caro di Baccanello, ad evocazione di rimembranze dolcissime di tutta la Nostra vita, che vogliamo inviare quale dono Papale il reliquiario prezioso, che l'Ordine Serafico si è compiaciuto di offrirCi a ricordo perenne del glorioso avvenimento. Come il grande Patriarca Francesco, così il suo ultimo frate minore glorificato, San Carlo da Sezze, pauper et humilis, coelum dives ingreditur, nymnis coelestibus honoratur, alleluia, alleluia».

Per questi motivi, appena avuta notizia che il prossimo 22 febbraio papa Francesco creerà cardinale monsignor Loris Capovilla, sono stati inviati da Sezze al già segretario di papa Giovanni XXIII i seguenti telegrammi:

«Il Centro Studi San Carlo da Sezze apprende con grande gioia la sua nomina a cardinale e, nell’inviare i più sinceri auguri e congratulazioni, invoca su di lei l’intercessione di san Carlo da Sezze o.f.m. Nel 400esimo anniversario della nascita di san Carlo da Sezze, canonizzato il 12 aprile 1959 da papa Giovanni XXIII, di cui lei è instancabile custode del pensiero e dell’insegnamento, assicuriamo vive preghiere   al Signore.

Il Presidente, Antonella Bruschi».

E ancora:

 «Sinceri auguri e vive congratulazioni per la nomina cardinalizia che onora la sua figura di grande levatura morale. Nell’umiltà e nella semplicità, operando al fianco di papa Giovanni XXIII, lei contribuì alla canonizzazione, avvenuta per mano del papa buono il 12 aprile 1959, di san Carlo da Sezze o.f.m. di cui ricorre il 400esimo anniversario della nascita. Le assicuro le mie preghiere al Signore.

Dott. Ernesto Carlo Di Pastina, consigliere comunale di Sezze».

La notizia riportata da alcuni siti

 

 

http://www.assisiofm.it/monsignor-loris-capovilla-tra-giovanni-xxiii-e-san-carlo-da-sezze-3630-1.html

 

 

 

 

http://www.cristianocattolico.it/catechesi/santi/monsignor-loris-capovilla-tra-giovanni-xxiii-e-san-carlo-da-sezze.html

 

 

http://www.agensir.it/sir/documenti/2014/01/00278541_diocesi_adria_rovigo_il_19_febbraio_ii_co.html